Juve
Home page Juve Juve 2021-2022 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Alla luce delle prestazioni di Dybala, Chiesa, Morata, Cuadrado, Chiellini, Bonucci, Danilo, De Ligt e Locatelli, qual è il miglior giocatore della Juventus al momento? (di HeereTheWall)
Dybala
Chiesa
Morata
Cuadrado
Chiellini
Bonucci
Danilo
De Ligt
Locatelli


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
Milan 28 Verona 11
Napoli 25 Sassuolo 11
Inter 18 Torino 11
Roma 16 Udinese 10
Fiorentina 15 Sampdoria 9
Atalanta 15 Spezia 8
JUVENTUS 15 Venezia 8
Lazio 14 Salernitana 7
Empoli 12 Genoa 7
Bologna 12 Cagliari 6
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
27.10 18:30 A Juventus-Sassuolo
30.10 18:00 A Verona-Juventus
02.11 21:00 ChL Juventus-Zenit
06.11 18:00 A Juve-Fiorentina
20.11 18:00 A Lazio-Juventus
23.11 21:00 ChL Chelsea-Juventus
27.11 18:00 A Juventus-Atalanta
30.11 20:45 A Salernitana-Juve
05.12 20:45 A Juventus-Genoa
08.12 18:45 ChL Juventus-Malmoe
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
5 10 3 1 1 6 4 C
7 14 4 2 1 12 7 F
0 0 0 0 0 0 0 N
12 24 7 3 2 18 11 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
11.09 A Napoli-Juventus 2-1
14.09 ChL Malmoe-Juventus 0-3
19.09 A Juventus-Milan 1-1
22.09 A Spezia-Juventus 2-3
26.09 A Juventus-Sampdoria 3-2
29.09 ChL Juventus-Chelsea 1-0
02.10 A Torino-Juventus 0-1
17.10 A Juventus-Roma 1-0
20.10 ChL Zenit-Juventus 0-1
24.10 A Inter-Juventus 1-1
Punti 23 - Vinte 7 - Pari 2 - Perse 1
Gol fatti 16 - Gol subiti 8 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
27 Locatelli M. 12 841 3 2
44 Kulusevski 12 389 10 1
19 Bonucci 11 990 1 1
1 Szczesny 11 990 1 -9
12 Alex Sandro 11 825 2 1
30 Bentancur 10 769 2 -
11 Cuadrado 10 722 3 1
9 Morata 10 618 3 3
22 Chiesa 10 605 3 2
20 Bernardeschi 10 574 3 -
6 Danilo 9 810 2 -
4 De Ligt 9 748 3 1
14 McKennie 9 515 5 -
18 Kean 9 266 6 2
3 Chiellini 8 507 6 -
25 Rabiot 7 558 - -
10 Dybala 7 477 1 4
2 De Sciglio 5 321 8 -
8 Ramsey 5 112 8 -
5 Arthur 3 54 4 -
21 Kaio Jorge 2 8 4 -
36 Perin 1 90 11 -2
17 Pellegrini L. 1 58 8 -
7 Ronaldo 1 30 1 -
24 Rugani 1 4 12 -
23 Pinsoglio 0 - 12 -
42 Ranocchia 0 - 2 -
45 De Winter 0 - 1 -
34 Fagioli 0 - 1 -
47 Miretti 0 - 1 -
46 Soulé 0 - 1 -
39 Aké 0 - - -
- Bonetti A. 0 - - -
53 Brighenti 0 - - -
- Chibozo 0 - - -
- Citi 0 - - -
59 Clemenza 0 - - -
- Compagnon 0 - - -
28 Demiral 0 - - -
37 Dragusin 0 - - -
40 Felix Correia 0 - - -
- Fiumanò 0 - - -
55 Hajdari 0 - - -
- Hasa 0 - - -
35 Israel 0 - - -
- Ledonne 0 - - -
- Leo 0 - - -
- Leone Giu. 0 - - -
- Maressa 0 - - -
54 Marques 0 - - -
56 Mulè 0 - - -
- Nzouango 0 - - -
51 Peeters 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
52 Rafia 0 - - -
- Rouhi 0 - - -
- Savona 0 - - -
58 Stramaccioni 0 - - -
- Turicchia 0 - - -
- Zuelli 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 3 - Centrocampo 6 - Attacco 9
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 25 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 10 (40,00%)
Rigori segnati 3 - Sbagliati 0 - Parati 1
Ammonizioni 22 (18 giocatori)
Espulsioni 0 (0 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.424 Giocate 2.971
2.426 (54,84%) Vittorie 1.636 (55,07%)
1.133 (25,61%) Pareggi 803 (27,03%)
865 (19,55%) Sconfitte 532 (17,91%)
7.956 Fatti 5.203
4.315 Subiti 2.813
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
489 Giocate 1.402
272 (55,62%) Vittorie 845 (60,27%)
108 (22,09%) Pareggi 330 (23,54%)
109 (22,29%) Sconfitte 227 (16,19%)
838 Fatti 2.499
439 Subiti 1.234
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 290 Del Piero
685 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
543 Chiellini 171 Trezeguet
528 Furino 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
453 Bonucci 115 Baggio R.
450 Salvadore 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
543 Chiellini 104 Dybala
453 Bonucci 50 Morata
261 Dybala 36 Chiellini
243 Alex Sandro 29 Bonucci
232 Cuadrado 20 Cuadrado
165 Bentancur 16 Chiesa
157 Bernardeschi 14 Alex Sandro
148 Szczesny 10 Bernardeschi
147 Morata 10 Kean
102 Rugani 8 Kulusevski
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 25.04.2018
Juventus - Napoli 0 - 1 - EVITIAMO UNA CAPORETTO!
di Antonio La Rosa
Cari amici juventini (eccettuata la cosiddetta parte vedovile, divenuta ormai peggio degli antijuventini tradizionali), dopo sei anni, è arrivato il momento di serrare le fila, di fare quadrato, di essere vicini ancor di più alla squadra in difficoltà, la prima vera difficoltà dopo sei anni tirati a tavoletta, e dico questo perchè come sostengo da tempo, è questo lo scudetto che va vinto contro tutto e tutti, e tirando il massimo dalle residue forze che la squadra può ancora esprimere: non è il momento dei processi, ma al limite delle analisi e delle considerazioni (o critiche se preferite), costruttive, del cercare di capire perchè sono stati sperperati cinque punti in due sole gare, ma che nonostante tutto e con un calendario difficile, si è ancora primi in classifica, per cui è ancora tutto da giocare, e che il "fino alla fine", quest'anno è più significante e concreto come slogan, rispetto al passato: quindi, calma e gesso, cari juventini (ed in questo non considererò più i lamentosi e polemici di cui sopra, che adesso mi hanno letteralmente rotto i cosiddetti cabbasisi!), la Juve ferita può essere ancora reattiva e agguerrita in questo finale.
Con questo invito inizio il commento ad una partita che a tutti noi ha lasciato l’amaro in bocca, non è un caso che scriva questo commento con notevole ritardo rispetto al passato, ammetto che ancora adesso non mi è passata la rabbia dell’unica partita stagionale che mai avrei voluto perdere, per le ragioni che ho in parte espresso in passato, e in parte dirò oltre in sede di postille.

Andiamo alla partita di domenica sera, decisamente brutta, che però deve far notare una cosa: che la più brutta Juventus che io ricordi dal settembre 2011 ad oggi, al 90' era 0 - 0 con il super Napoli del calcio più bello di tutte le galassie, come dire questo Napoli mi pare più invenzione mediatica ben pompata che vero squadrone, dato che se è vero che noi abbiamo fatto zero tiri in porta, cercate di ricordarmene qualcuno degno di nota loro verso Buffon: in sostanza sarebbe stata sufficiente una brutta Juve, con una maggiore attenzione su quel calcio d'angolo, per mantenere invariato il distacco dai partenopei, e forse adesso parleremmo d'altro.
Poi, se volete sapere la mia, credo che ancora oggi si paghino le conseguenze di quel minuto finale folle del Bernabeu, la sensazione che l'impresa praticamente fatta, storica, di rovesciare uno 0 - 3 contro il Real Madrid, in casa loro, abbia inciso negativamente sui giocatori, che se è vero a caldo hanno vinto bene contro la Sampdoria, sia mercoledì, sia domenica mi sono sembrati mentalmente, più che fisicamente, a terra, confusi, quasi storditi, mai vista una Juve che tre passaggi a terra di fila non riusciva a compierli.

Il Modulo

Una volta tanto devo mettere Allegri sul banco degli imputati, ha sbagliato a mio giudizio proprio tutto, non dico la formazione iniziale, sostanzialmente analoga a quella che aveva vinto al San Paolo, ma ha sbagliato cambi e assetto tattico: inizialmente una sorta di tridente atipico, direi più 4 - 3 - 2 - 1, ma con Costa e Matuidi quasi a fare gli esterni di un centrocampo a 4 e Dybala tra le linee, e mancavano i collegamenti tra centrocampo e attacco; poi inspiegabile l'ingresso di Lichtsteiner, per comporre una difesa totalmente inedita, spostando Höwedes centrale in coppia con Benatia, quando forse sarebbe stato più utile un centrale più abituato a giocare assieme al marocchino, nonostante il tedesco non abbia poi sfigurato.
La sensazione è che questa difesa improvvisata, non capace di uscire bene dal pressing avversario e quindi di far partire le azioni come solito per i bianconeri, sia stata la vera palla al piede, anche se non si era rischiato nulla, fino a quel calcio d’angolo.

Le sostituzioni.

Per quanto detto sopra, incomprensibile il cambio di Dybala a fine primo tempo, anche se ci poteva stare l'inserimento di Cuadrado: però se quello che mancava nel primo tempo era chi curasse meglio i collegamenti tra reparti, non è che la cosa poteva cambiare con un esterno al posto dell'argentino, meglio maggiore coraggio, cambiare uno dei due centrocampisti (Pjanic specialista nei passaggi rugbystici, laterali in arretrato), e puntare su un 4 - 4 - 2, con Dybala di punta più vicino ad Higuain.
Infine Mandzukic, a quel punto forse meglio puntare su Bernardeschi, visto che stava mancando proprio un giocatore che creasse superiorità numerica.

Le pagelle

Quasi nessuno sufficiente dei nostri, anche se ci sono delle attenuanti: sicuramente per Höwedes, bene all'inizio da esterno, qualche imprecisione da centrale, soprattutto nei disimpegni; sicuramente per Matuidi, dei tre di centrocampo è stato l'unico ad avere lottato per tutta la partita, non sempre in maniera lucida; tutti bocciati gli avanti, Costa ritornato inconcludente per una sera, idem Cuadrado, Higuain inesistente, almeno Dybala qualche iniziativa l'aveva provata, e piuttosto, parlando de La Joya, una cosa che sta sfuggendo a molti tifosi è che questa è la migliore stagione del giocatore in bianconero, nonostante due infortuni l'abbiano tenuto lontano dai campi, ha segnato più degli anni scorsi, ma soprattutto è stato più decisivo degli altri, se prendiamo a riferimento il "peso" dei suoi gol realizzati; infine Benatia, sicuramente sfortunato, due volte migliore in campo dei bianconeri, ma che macchia prestazioni sontuose con episodi alla fine.

L’arbitro

Rocchi è stato chirurgicamente perfetto, due ammonizioni agli juventini nella stessa azione, tre in tutto, con nove falli di squadra, contro uno solo napoletano, a fronte di 17 falli di squadra, l’isterica Insigne neppure richiamata, quando ha quasi aggredito Khedira, colpevole di avere restituito palla agli avversari.
Diciamo che ha obbedito al meglio al sentimento popolare diffuso.

Prossimo turno

Si fa dura adesso, perché un punto di vantaggio a quattro giornate dalla fine, è decisamente poco, considerando che già sono partiti gli appelli allo scansamento a Firenze, o verso i granata, che naturalmente non sono piemontesi, Savoia, oppressori del sud, e quant’altro, e dunque un po’ per logica, un po’ perché il sentimento popolare diffuso lo pretende, il Napoli conquisterà quasi certamente dodici punti, come dire, la Juventus dovrà fare altrettanto, andando in campi non proprio accoglienti, Meazza contro l’Inter e Olimpico contro la Roma.
La gara contro i nerazzurri diventerà quindi fondamentale, si dovrà vincere fuori casa, contro una avversaria che è attualmente quinta, rischia di finire fuori il piazzamento Champions League, che sarebbe un fallimento gravissimo dopo i propositi estivi con l’arrivo di Spalletti.

La giornata di campionato.

Diventano calde anche le altre competizioni all’interno del campionato, per l’Europa di prima fascia, tutto inalterato, avendo vinto Roma, Lazio e Inter, e due di queste dovranno giocare con la Juventus in questo scorcio finale, mentre l’ultima di campionato vedrà un probabile spareggio tra Lazio e Inter.
Stesso dicasi per l’Europa Leagne, Milan sconfitto inopinatamente in casa dal Benevento, che con questa vittoria di prestigio saluta matematicamente la serie A; Atalanta adesso sesta in classifica, e, nonostante le battute a vuoto, teoricamente ancora in corsa Fiorentina, Sampdoria e Torino, che comunque dovranno incontrare tutte e tre il Napoli.
In coda come detto Benevento in B, Verona quasi, e Crotone per adesso salvo, ma con l’ultima al San Paolo, sarà divertente per Vrenna, se per caso il Napoli dovesse vincere a tutti i costi e il Crotone necessitante di almeno un punto per salvarsi.

Le mie postille

1 – Scansamento a corrente alternata.

In questa corsa scudetto, che a quanto pare si deciderà all’ultima giornata, quasi tutti, soprattutto i media sportivi, danno per scontato che il Napoli vincerà quattro partite su quattro, dunque vincerà a Firenze e Genova contro la Samp, vincerà in casa contro il Torino, e vincerà agevolmente l'ultima contro il Crotone che, teoricamente, potrebbe avere bisogno di qualche punto per essere sicuro della salvezza.
Mi fa piacere, perchè se queste quattro squadre perderanno contro il Napoli, anche giocando in casa e avendo tutte e quattro un obiettivo stagionale, che si chiami Europa League o salvezza, vuol dire che non si saranno scansate, dato che, come sapete bene, solo quando perdono contro la Juventus, si scansano.
O no?
Nel frattempo da Firenze giungono già notizie di invito a scansarsi, fatto dalla tifoseria viola ai propri beniamini, nella gara di domenica prossima contro i partenopei, ma questo naturalmente nei media non ottiene risalto alcuno.

2 – Don Abbondio

Come un fulmine a ciel sereno, è arrivata la notizia dell’avvicendamento alla direzione di Tuttosport, Paolo De Paola è stato sostituito da Xavier Jacobelli.
Quest’ultimo proveniente da esperienze tutt’altro che memorabili di direttore di siti calcistici on line, che non sembra abbiano beneficiato della sua guida.
Vedete, De Paola non è che mi sia simpatico, ma non gli si può negare un merito, quello di non essersi mai tirato indietro, quando occorreva contrastare certe campagne di stampa ostili ai colori bianconeri, ben sapendo che Tuttosport viene visto come organo di riferimento della tifoseria juventina: ricordiamo bene le prime pagine quando ad esempio certi pianti napoletani hanno superato i limiti, ultima per chi lo ricorderà, la vignetta di Sarri – Bob Marley.
A differenza del suo successore, non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, che essendosi reso conto di dover sopravvivere con il suo giornalismo di coccio, tra tanti assaltatori di ferro, ha sempre utilizzato come suo metodo la remissività e la doppiezza di giudizio, per non scontentare mai nessuno.
Lo ricordo bene quando, in piena epoca farsopolara, invitava i tifosi juventini ad accettare i metodi di Giuda Rossi, e addirittura di lanciare (loro vittime) messaggi di pacificazione versi i carnefici, quasi auspicando una sorta di gemellaggio con gli interisti.
Il nuovo corso si sta vedendo già, il gesto del dito medio fatto ai tifosi juventini, da quel campione di educazione che è Sarri, mito moderno per il giornalismo antijuventino attuale (che evidentemente è degno di personaggi maleducati come l’ex impiegato di banca tosco-napoletano), minimizzato e quasi giustificato, da Tuttosport, come un gesto di risposta ad offese fatte dai tifosi juventini alla città di Napoli.
Ecco, questo è il frutto del nuovo corso jacobelliano di Tuttosport, non ci saranno prese di posizione forti e chiare verso i Don Rodrigo del momento, magari verranno giustificati e spigati come benefattori verso gli juventini.
Ed un cambio in questo finale di stagione mi puzza di bruciato, specie se corrispondono a verità notizie che girano, circa un cambio di direzione al Corriere dello Sport, ed esautoramento di Vocalelli, da ultimo non troppo antijuventino.
Anche perché ricordo bene uno strano avvicendamento di direzione alla Gazzetta dello Sport, nel 2006, quando in primavera, venne improvvisamente sostituito il direttore, nominato da pochi mesi, Antonio Di Rosa, con Carlo Verdelli, interista doc, e vice direttore il famigerato Ruggero Palombo …

3 – Allianz San Paolo Stadium?

Domenica sera abbiamo assistito alla esultanza dei non sparuti tifosi del Napoli presenti allo stadio, in settori diversi dal tradizionale settore ospiti: hanno esultato, parecchi di loro si sono lasciati andare a manifestazioni non proprio educatissime, consapevoli che, trovandosi in uno stadio dove non si rischia l'incolumità fisica a tifare contro la squadra di casa, si potevano permettere questo ed altro, e questo lo sottolineo ad uso e consumo di quelli che poi ci additano a tifoseria incivile, per qualche coro inopportuno, che peraltro ha prodotto la squalifica di settori dello stadio, come sapete bene.
Vi assicuro che nessuno di costoro, tifosi partenopei, è stato provocato, offeso, aggredito, invitato ad andare via: ad uno di essi a lato a me, ho ricordato che lui allo Juventus Stadium può fare tranquillamente quello che i nostri tifosi mai potranno fare al San Paolo.
Subito dopo mi sono posto qualche domanda.
Su Listicket, unico soggetto abilitato alla vendita dei biglietti per conto di Juventus F.C., l'ordine preferenziale delle vendite è primo turno per i possessori di tessera J1897 Membership, ossia i tesserati di prima fascia; poi i possessori di tessera B&W Membership, ossia i tesserati di seconda fascia; infine vendita libera.
Quando ho preso io il biglietto, da possessore di una delle due tessere, vi erano pochissimi posti, tanto che ho trovato posto praticamente in "piccionaia" la fila più alta, la 18, del settore est secondo anello, il sold out è stato dichiarato prima della vendita libera.
Domanda delle domande: COME POTEVANO AVERE ACQUISTATO BIGLIETTI I TIFOSI NAPOLETANI PRESENTI, QUANDO LA VENDITA ERA GIA' FINITA PER COLORO CHE SONO MUNITI DI TESSERA DEL TIFOSO JUVENTUS?
A meno che siano tifosi del Napoli che diano soldi alla Juventus F.C., tesserandosi solo per vedere una partita l'anno, ho qualche dubbio, considerata qualche scena iniziale vista ai controlli di ingresso.


E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2021 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies