Juve
Home page Juve Juve 2021-2022 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Centrocampisti: si parla di Loftus-Cheek in caso di partenza di Arthur. Voi puntereste sull’usato sicuro o sui giovani bianconeri? (di BlaBla)
Centrocampista low cost (Loftus-Cheek)
Centrocampista di alto profilo (Bruno Guimaraes)
Giovane già in squadra (Miretti)
Giovane in prestito (Fagioli)


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
Inter 50 Empoli 29
Milan 48 Sassuolo 28
Napoli 46 Bologna 27
Atalanta 42 Udinese 23
JUVENTUS 41 Spezia 22
Fiorentina 35 Sampdoria 20
Roma 35 Venezia 18
Lazio 35 Cagliari 16
Verona 33 Genoa 12
Torino 31 Salernitana (-1) 10
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
23.01 20:45 A Milan-Juventus
06.02 15:00 A Juventus-Verona
09.02 21:00 Ita Juventus-Sassuolo
13.02 15:00 A Atalanta-Juventus
20.02 15:00 A Juventus-Torino
22.02 21:00 ChL Villarreal-Juve
27.02 15:00 A Empoli-Juventus
06.03 15:00 A Juventus-Spezia
13.03 15:00 A Sampdoria-Juventus
16.03 21:00 ChL Juve-Villarreal
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
15 32 10 2 3 24 11 C
14 27 8 3 3 24 17 F
1 0 0 0 1 1 2 N
30 59 18 5 7 49 30 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
05.12 A Juventus-Genoa 2-0
08.12 ChL Juventus-Malmoe 1-0
11.12 A Venezia-Juventus 1-1
18.12 A Bologna-Juventus 0-2
21.12 A Juventus-Cagliari 2-0
06.01 A Juventus-Napoli 1-1
09.01 A Roma-Juventus 3-4
12.01 SCI Inter-Juventus 2-1
15.01 A Juventus-Udinese 2-0
18.01 Ita Juventus-Sampdoria 4-1
Punti 23 - Vinte 7 - Pari 2 - Perse 1
Gol fatti 20 - Gol subiti 8 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
27 Locatelli M. 29 2080 8 3
9 Morata 28 1875 7 8
11 Cuadrado 26 1909 7 5
12 Alex Sandro 26 1876 9 1
44 Kulusevski 26 975 21 2
30 Bentancur 25 1495 12 -
1 Szczesny 24 2160 5 -23
25 Rabiot 24 1643 5 -
4 De Ligt 1 23 1999 5 1
14 McKennie 22 1568 8 4
10 Dybala 22 1460 5 11
20 Bernardeschi 22 1400 8 1
18 Kean 22 836 13 4
19 Bonucci 21 1885 5 3
22 Chiesa 18 1203 3 4
6 Danilo 15 1236 3 -
3 Chiellini 14 934 14 -
2 De Sciglio 14 792 13 1
5 Arthur 14 586 15 -
21 Kaio Jorge 10 124 18 -
24 Rugani 9 669 22 1
17 Pellegrini L. 9 506 16 -
36 Perin 6 570 23 -7
8 Ramsey 5 112 10 -
45 De Winter 2 81 11 -
46 Soulé 2 4 7 -
7 Ronaldo 1 30 1 -
38 Aké 1 16 3 -
47 Miretti 1 1 4 -
43 Da Graca 1 1 1 -
23 Pinsoglio 0 - 28 -
42 Ranocchia 0 - 2 -
42 Senko 0 - 2 -
34 Fagioli 0 - 1 -
35 Israel 0 - 1 -
53 Raina 0 - 1 -
- Bonetti A. 0 - - -
53 Brighenti 0 - - -
- Chibozo 0 - - -
- Citi 0 - - -
59 Clemenza 0 - - -
- Compagnon 0 - - -
28 Demiral 0 - - -
37 Dragusin 0 - - -
40 Felix Correia 0 - - -
- Fiumanò 0 - - -
55 Hajdari 0 - - -
- Hasa 0 - - -
- Ledonne 0 - - -
- Leo 0 - - -
- Leone Giu. 0 - - -
- Maressa 0 - - -
54 Marques 0 - - -
56 Mulè 0 - - -
- Nzouango 0 - - -
51 Peeters 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
52 Rafia 0 - - -
- Rouhi 0 - - -
- Savona 0 - - -
58 Stramaccioni 0 - - -
- Turicchia 0 - - -
- Zuelli 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 7 - Centrocampo 19 - Attacco 23
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 30 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 14 (46,67%)
Rigori segnati 7 - Sbagliati 1 - Parati 2
Ammonizioni 55 (22 giocatori)
Espulsioni 1 (1 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.442 Giocate 2.984
2.437 (54,86%) Vittorie 1.644 (55,09%)
1.135 (25,55%) Pareggi 805 (26,98%)
870 (19,59%) Sconfitte 535 (17,93%)
7.987 Fatti 5.224
4.334 Subiti 2.823
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
492 Giocate 1.420
274 (55,69%) Vittorie 856 (60,28%)
108 (21,95%) Pareggi 332 (23,38%)
110 (22,36%) Sconfitte 232 (16,34%)
843 Fatti 2.530
445 Subiti 1.253
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 290 Del Piero
685 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
549 Chiellini 171 Trezeguet
528 Furino 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
463 Bonucci 124 Hansen J.
459 Boniperti G. 115 Baggio R.
450 Salvadore 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
549 Chiellini 111 Dybala
463 Bonucci 55 Morata
276 Dybala 36 Chiellini
258 Alex Sandro 31 Bonucci
248 Cuadrado 24 Cuadrado
180 Bentancur 18 Chiesa
169 Bernardeschi 14 Alex Sandro
165 Morata 12 Kean
161 Szczesny 11 Bernardeschi
110 Rugani 10 McKennie
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 27.12.2021
DICEMBRE. ANALISI DEL GIOCO DELLA JUVENTUS. ALMENO SONO STATE BUONE FESTE
di Marco Vella
Eccoci tornati alla ormai e spero per voi consueta, analisi che facciamo sul mese appena trascorso a tinte bianco e nere.  Analizziamo in questo articolo il gioco espresso dalla formazione bianconera, per capire cosa ha funzionato e cosa meno.

Per farlo vediamo le statistiche che hanno visto la Juventus giocare cinque partite a Dicembre contro Genoa, Malmoe, Venezia, Bologna e Cagliari con 4 vittorie e 1 pareggio, 8 goal fatti 1 subito e differenza reti di +7 . Un ruolino ottimo, ma che va commisurato ad una caratura degli avversari affrontati, non eccelsa.

Cosa ha funzionato.
Una delle cose che ho rimproverato lo scorso mese a questa squadra era la mancanza di una identità tattica ben definita, che come suggerito poteva variare a seconda dell'impiego o meno di Dybala e finalmente questo mese abbiamo visto e capito come gioca questa squadra con o senza Paulo. Con il diez argentino in campo, il modulo prescelto è stato il 4-4-1-1 pronto a essere un 4-2-3-1 in fase di possesso con due esterni veri sulle fasce, due terzini come Pellegrini e Cuadrado che finalmente hanno trovato una spinta continua ( erano anni che non si vedevano due terzini spingere con continuità in maglia bianconera ), e Morata sfruttato più che come finalizzatore,come collante in grado di far salire la squadra e capovolgere lato di attacco. Inoltre, con Dybala e Kuluvsesky in campo spesso abbiamo assistito a cambi di posizione tra i due , con Paulo sull'esterno destro e Dejan a far densità in area o a duettare con la prima punta. Nel secondo tempo contro il Genoa è stata una chiave tattica che è riuscita a svincolare Dybala dalla marcatura dei centrali e a consentire a Kuluvsesky di essere più pericoloso sfruttando il tiro o l'assist.Qualora invece l' asso argentino non venga schierato, allora il Mister opta per un 4-3-3 come già successo a Roma contro la Lazio. Abbiamo visto questo schieramento riproposto a Bologna e contro il Cagliari. In questo modo si riesce a sfruttare meglio le doti di un centrocampo che,purtroppo appare ancora lacunoso, e in tal senso Arthur come play basso ha finalmente sfoderato delle prestazioni più che sufficienti, inoltre si riesce a sostituire la fantasia di Dybala con l'intensità e la corsa dei tre davanti e delle mezzali. Inoltre, oltre ad Arthur con questo modulo,Allegri è riuscito a recuperare anche Kean che, schierato come esterno ( come avevo augurato in una sorta di paragone con Mandzukic ) riesce a sfruttare ottimamente sia la sua esplosività sulla corsa che i suoi tagli in area, non è un caso che contro il Genoa sia stato tra i più pericolosi. Infine, il mister ha saputo anche invertire le posizioni di Morata e Kean, mostrandosi come spesso avviene un ottimo lettore dei momenti della gara, considerato che anche Morata in passato al Real Madrid giocava sull' esterno, cosi come avveniva per Moise lo scorso anno a Parigi.
Infine, seppur non parliamo di fattispecie di gioco, ho letto con favore le dichiarazioni di Arrivabene in merito ai procuratori ed al fatto che spesso i giocatori sembrano più legati a loro che alla maglia. Francamente, sono parole che quanto mai rispecchiano anche il mio pensiero, seppur non per quanto concerna Paulo Dybala. Tutto il contrario di quanto sta accadendo per quanto concerne Ramsey, Arthur e De Ligt. Per Raiola le sue parole non sorprendono considerato il personaggio, che cerca di massimizzare il profitto dai suoi assistiti, ma quanto meno sono rette dalle prestazioni dell' olandese,  mentre per Ramsey e Arthur prima di criticare e lamentarsi del poco posto trovato in campo, i loro agenti dovrebbero valutare l' effettivo apporto dato alla squadra che in diversi anni, è mancato ed è stato sotto la sufficienza. Sicuramente anni orsono queste parole non sarebbero mai arrivate a campionato in corso, se delle valutazioni legittime possono esser fatte, non è questo il momento, ora è necessario far gruppo per raggiungere gli obiettivi e affrontare mesi difficili, chiunque pensa prima al proprio interesse, in ottica ingaggio o nazionali non è indispensabile e ho letto le parole dell AD bianconero in tale ottica e non posso non condividerle.

Cosa non ha funzionato.
Nonostante i buoni risultati di questo mese, non sono comunque mancati gli aspetti critici e da migliorare in vista del rush di gennaio e febbraio.
Anzitutto il problema del goal che ha una duplice lettura di cause. In primis l'addio di CR7 seppur abbia fatto recuperare una coesione in campo che non si vedeva da tempo e come confermato dalle parole di Buffon, dall' altra ci ha fatto perdere un finalizzatore da 30-40 goal complessivi all'anno. Morata non è un finalizzatore ma un attaccante di manovra e paradossalmente se parliamo di cattiveria in area, è molto più puntero Moise Kean. Quindi se i goal non arrivano da una punta allora come testimoniato anche da Mister Allegri, devono arrivare dai centrocampisti. Infatti con Locatelli arretrato in regia, e l' apporto sottoporta quasi nullo di Rabiot e Bentancour, l' unico giocatore a saper riempire l'area di rigore sfruttando gli spazi aperti da Morata e i cross dalle fasce, è Mc Kennie, troppo poco per una squadra che vuole ambire su obiettivi prestigiosi. Un peccato che sia così, visto che a vedere le caratteristiche fisiche di Rabiot e quelle tecniche e di inserimento di Ramsey, questi due giocatori avrebbero dovuto portare un contributo ben diverso alla causa, ma se non cambiano ritmo, specialmente il francese visto che Aaron ormai sembra fuori squadra, dopo tre stagioni, allora sarà compito della società fare le giuste valutazioni in estate.
Altro aspetto tattico del mese che mi ha colpito negativamente è stato l' utilizzo di Juan Cuadrado come esterno alto. Ormai il colombiano ha confermato di dare il meglio di se quando parte come terzino, avendo davanti a se campo aperto per portarsi sul fondo, sfruttando anche i rientri dell' esterno alto che gioca a piede invertito. Viceversa giocando come esterno alto, si trova meno campo davanti ed è più facile per i laterali avversari bloccarlo sfruttando anche il raddoppio di marcatura. Fortunatamente nelle ultime uscite contro Bologna e Cagliari è stato riproposto nel suo ruolo di terzino ed in ambo le occasioni è stato tra i migliori in campo, come vedremo quando andremo ad analizzare i buoni e cattivi del mese.
Ulteriore aspetto su cui il tecnico bianconero dovrà lavorare se veramente si vuol dare carattere europeo a questa squadra è la velocità di gioco. Al contrario dei precedenti articoli in questo frangente non parlo di ritmo e intensità a livello agonistico, ma a livello di palleggio. Infatti, ho notato che soprattutto negli ultimi 20 metri della metà campo avversaria si perdono molte occasioni di cross promettenti, passaggi filtranti e di tiro per gestire il pallone con un tocco in più. Quasi mai vediamo la squadra giocare di prima o a due tocchi ( cosa che già Sarri rimproverava ai giocatori ), e spesso questa tendenza al tocco in più per avere una gestione più conservatrice del pallone, fa perdere ottime chance, viceversa quando si riesce a giocare di prima o quasi, arriviamo davanti alla porta avversaria quasi con facilità.
Infine, l' aspetto che più mi ha perplesso di queste ultime partite, e che ci portiamo dietro già da un po', sono gli inizi secondi tempo giocati dalla squadra. A Venezia, Bologna e Cagliari si è vista una formazione tornare in campo poco concentrata e cattiva, e se con il Cagliari e Bologna la scarsa mira avversaria e i miracoli di Szczesny ci hanno salvato, con il Venezia abbiamo perso due punti molto importanti. È un trend assolutamente da invertire, come sottolineato anche dalle dichiarazioni del portiere bianconero, e deve essere Mister Allegri a saper trovare le chiavi motivazionali giuste per fare uscire la squadra dagli spogliatoi con la giusta determinazione, altrimenti per 10-15 minuti di gioco fatti male rischiano di rovinarsi partite altrimenti giocate su buoni livelli.

Soluzioni possibili
Al contrario di quanto ho scritto lo scorso mese per Dicembre, non vedo particolari suggerimenti tattici da proporre, ma bensì la mia valutazione si sofferma sul carattere e sulla ossatura della squadra. Quest' anno, reduce anche dal successo della nazionale agli scorsi europei, sta tornando di moda l' italian style, infatti se vogliamo analizzare chi sta dando un contributo in termini di cattiveria e voglia ai bianconeri, non possono non citarsi i vari Bernardeschi, Chiesa, Pellegrini, Bonucci, Chiellini e anche quando hanno giocato De Sciglio e Perin hanno mostrato un grande attaccamento per la maglia. Kean nelle ultime partite ha dimostrato un maggior impegno anche nella copertura, rispetto ai primissimi mesi. Viceversa vediamo ultimamente come i vari Rabiot, Arthur, Ramsey siano più mossi quasi da interessi personali mostrando in campo una certa leggerezza nei contrasti o con uscite poco professionali tramite i loro procuratori, fuori dal terreno di gioco, quindi visto che a livello finanziario stiamo attraversando un momento di ristrettezza penso la soluzione sia proprio la ricerca del giovane italiano che abbia voglia di affermarsi in una Big e conosca bene la tradizione della maglia bianconera ( per esempio tra Vlahovic e Scamacca punterei sul secondo ), nonché cominciare a far fruttare anche in termini di apporto alla prima squadra, il progetto under23, dato che in tre anni solo Frabotta è stato in pianta stabile aggregato alla rosa lo scorso anno, e i giovani interessanti come Fagioli, Ranocchia, Da Graca, Soule, Rovella e Dragusin  alla Juventus non manchino. Sarebbe ottimale seguire l' esempio del Barcellona che in un periodo di crisi sta ripartendo dai suoi canterani.
Infine, come obiettivo per il girone di ritorno, su tutti deve essere quello di cominciare a vincere con le quattro che ci stanno davanti, dato che seppur da più parti si affermi come il ritardo sia dovuto ai punti persi con le piccole, se vediamo i risultati contro Inter, Milan, Napoli e Atalanta sono arrivati solo 2 punti su 12.





Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2022 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies